Еврокубки  Кубок УЕФА 1975-1976  1 октября 1975  Лацио (Италия) - Черноморец Одесса (СССР) 3:0 1/32 2 м.


Лацио (Италия) - Черноморец Одесса (СССР) - 3:0 (0:0).

01 октября 1975. Рим, Италия. Олимпийский стадион. 47000 зрителей.

Судья: Палотаи (Венгрия).

Лацио: Пуличи, Аммониачи, Мартини, Уилсон, Петрелли (Полентес, 84), Ре Чеккори, .Феррари (Гарласкелли, 63), Бриньяни, Киналья, Бадьяни, Джордано.
Главный тренер - Д.Корсини.

Черноморец: А. Дегтярев, Нечаев, Лещук, Логвиненко (Сапельняк, 64), Рыбак, Полищук, Сапожников (Михайлов, 89), Устимчик, В. Макаров, Дорошенко, Шевченко.
Главный тренер - А.Алескеров.

Голы: Киналья (89, с пенальти, 102, 120).

Удаления: Аммониачи - Шевченко.


Источник: Алексей и Укр.Футболредактирование     2015-01-01 16:35:25


Coppa UEFA - Trentaduesimi di finale - gara di ritorno.

LAZIO: Pulici, Ammoniaci, Martini, Wilson, Petrelli (84´ Polentes), Re Cecconi, Ferrari G.C. (63´ Garlaschelli), Brignani, Chinaglia, Badiani, Giordano. All. Corsini.

CHERNOMORETZ ODESSA: Degtjarev, Neciaev, Leskjuck, Logvinenko, Rybak (65´ Sapoerniak), Polischuck, Sapoinikov (89´ Michailov), Ustincik, Makarov, Plaskina, Doroscenko.

Arbitro: Palotai (Ungheria).

Marcatori: 89´ Chinaglia (rig), 102´ Chinaglia, 120´ Chinaglia.

Note: cielo sereno. Espulsi al 27´ Ammoniaci e Doroscenko per reciproche scorrettezze. Presente in tribuna Tommaso Maestrelli.

Spettatori: 57.000 per un incasso di £ 117 milioni.

Il biglietto della gara

Una fase di gioco

Il rigore di Chinaglia allo scadere

Ziaco e Chinaglia al rientro negli spogliatoi (Gent.conc. Famiglia Ziaco)

Lazio club di Ottobre 1975

Oltre sessantamila spettatori all´Olimpico per il ritorno della Lazio in campo internazionale contro i sovietici del Chernomoretz di Odessa. I primi applausi della serata ed i più sentiti sono per Tommaso Maestrelli che prende posto in tribuna. Quando l´arbitro ungherese Palotai dà il segnale di inizio la Lazio si proietta subito all´attacco per cercare di rimontare il gol di svantaggio rimediato nella gara di andata. I sovietici si difendono molto bene a zona e l´unico a ricoprire un ruolo stabile è il libero Leschyc.

Per la prima mezz´ora i sovietici sono schiacciati nella loro metà campo dal forcing della Lazio che, spinta da Re Cecconi e Badiani e con frequenti puntate sulle fasce laterali di Martini e Ammoniaci, produce azioni offensive a getto continuo. Manca però il passaggio risolutivo, il tiro decisivo capace di battere il portiere sovietico. Al 7´ c´è un preciso cross di Martini dalla sinistra, irrompe Ferrari al centro dell´area ma colpisce male e la palla sorvola la traversa. Al quarto d´ora c´è una punizione dal limite per fallo di ostruzione su Chinaglia. Giordano tocca a Long John che saetta raso terra. Il bolide è deviato dalla gamba di un giocatore in barriera. Il portiere è battuto ma il pallone sfiora il montante alla sinistra e finisce fuori di un soffio.

Il gioco cambia al 27´. Ammoniaci sventa l´incursione dell´ala sinistra sovietica e questi lo falcia. Il gioco prosegue con la regola del vantaggio, ma il laziale protesta e strattona il sovietico che reagisce con un pugno. L´arbitro, su segnalazione del guardalinee, espelle i due contendenti. Con spazi più larghi i sovietici cominciano ad affacciarsi in area laziale e nel giro di un minuto falliscono delle clamorose pallegol. Al 40´ Ustrmichik calcia con poca angolazione su Pulici che è bravissimo a bloccare. Un minuto dopo avanza il difensore Ribak che da tre quarti lancia il terzino Neciajev sulla sinistra. Il difensore entra In area, tira a colpo sicuro. Pulici è battuto ma la traversa si sostituisce al bravo portiere.

Nella ripresa continua l´offensiva della Lazio che ha la sua occasione migliore al 52´ quando Giordano si destreggia fra due avversari e poi calcia di precisione ma il tiro sfiora la base del montante alla destra del portiere sovietico. All´89´ Garlaschelli, in piena area, è atterrato alle spalle da Logvinenko e l´arbitro concede il giusto penalty che Chinaglia realizza rendendo necessaria la disputa dei tempi supplementari. Al 13´ del primo tempo supplementare la Lazio raddoppia con Chinaglia che, lanciato da Martini, lascia partire un bolide che passa sotto le gambe del portiere sovietico e si insacca. Terza rete all´ultimo minuto del secondo tempo supplementare e tripletta di Chinaglia.

Fonte: La Stampa.02.10.1975.


Источник: stepanредактирование     2014-10-18 16:19:46


Лацио (Италия) - Черноморец Одесса (СССР) 3:0. Нажмите, чтобы посмотреть истинный размер рисунка

La Gazzetta dello Sport. 02/10/1975.


Источник: предоставил stepanредактирование     2016-04-24 12:25:09


...Ре Чеккони,...


Источник: valkir48редактирование     2016-04-24 13:09:34

Фото, рисунок:    Как загрузить рисунок?

Источник:



Рейтинг@Mail.ru
Рейтинг@Mail.ru Яндекс.Метрика
При поддержке сайта ФК "Динамо" (Москва)